più libri, più liberi
Free Call 3396773320

Vengono qui descritti i principali corsi di laurea e i diplomi di laurea. Per ognuno di essi sono indicate le sedi universitarie nelle quali è possibile conseguirli (in alcuni casi sono attivi anche corsi a distanza, di tipo teledidattico) e gli sbocchi professionali.

Le informazioni sono tratte dalla Guida all’Università realizzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, alle cui edizioni più recenti è necessario fare riferimento per gli inevitabili e continui aggiornamenti.

 

Area sanitaria

Laurea in Chimica e tecnologia farmaceutiche (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Bari, Bologna, Cagliari, Camerino, Catania, Chieti “D’Annunzio”, Cosenza Università della Calabria), Ferrara, Firenze, Genova, Messina, Milano, Modena, Napoli “Federico II”, Novara (Vercelli “Avogadro”), Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Roma “La Sapienza”, Sassari, Siena, Torino, Trieste, Urbino.

Sbocchi professionali. Progettazione, produzione e controllo dei farmaci e delle specialità medicinali, dei prodotti dietetici, dei prodotti cosmetici nell’industria farmaceutica, cosmetica e alimentare e in aziende commerciali di prodotti farmaceutici e para-farmaceutici. Accesso all’esame di Stato abilitante alla professione di farmacista previo periodo di tirocinio professionale post-laurea della durata di sei mesi. Impiego nella pubblica amministrazione centrale e locale e in enti pubblici di controllo, Ricerca in centri e laboratori pubblici e privati. Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo l’84,7% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 47,5% lavora stabilmente.

Laurea in Farmacia (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Bari, Bologna, Cagliari, Camerino, Catania, Catanzaro, Chieti ‘D ‘Annunzio, Cosenza (Università della Calabria), Ferrara, Fi­renze, Genova, Messina, Milano, Modena, Napoli “Federico II”, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Roma “La Sa­pienza”, Salerno, Sassari, Siena, Torino, Trieste, Urbino.

Sbocchi professionali. Libera professione, previa iscri­zione all’albo professionale. Impiego nelle strutture del servizio sanitario nazionale o in analoghe strutture sanitarie private (farmacie pubbliche e di ospedali, laboratori di analisi). Impiego in laboratori industriali e nell’industria farmaceutica (ricerca, produzione, controllo, commercializzazione, informazione medico-scientifica). Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo l’80,4% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 66,4% lavora stabilmente.

Laurea in Medicina e chirurgia (durata 6 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Caltanissetta (Univer­sità di Palermo), Caserta (Seconda Università di Napoli), Cata­nia, Catanzaro, Chieti “D ‘Annunzio”, Ferrara, Firenze, Foggia, Genova, L ‘Aquila, Messina, Milano, Milano “S. Raffaele”, Mo­dena, Napoli “Federico II”, Seconda Università di Napoli, Novara (Vercelli “Avogadro”), Orbassano (Università di Torino), Pa­dova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Roma “La Sapienza” (4 corsi di laurea), Roma “Tor Vergata”, Roma (Università Cat­tolica), Roma “Campus biomedico”, Sassari, Siena, Terni (Uni­versità di Perugia), Torino, Trieste, Udine, Varese, Verona.

Sbocchi professionali. Libera professione, previa iscrizione all’albo professionale. Impiego nelle strutture del servizio sanitario nazio­nale e in strutture sanitarie private. Ricerca nei centri e laboratori pubblici e privati di settore e nelle università. Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 77,8% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 25,8% lavora stabilmente.

Laurea in Medicina veterinaria (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Bari, Legnaro (Università di Padova), Matelica (Università di Ca­merino), Messina, Milano, Napoli “Federico II”, Nepezzano (Uni­versità di Teramo), Ozzano dell’Emilia (Università di Bologna), Parma, Perugia, Pisa, Sassari, Torino.

Sbocchi professionali. Libera professione di veterinario previa iscrizione all’albo; impiego nella pubblica amministrazione (Ser­vizio sanitario nazionale, enti locali, esercito) e nel settore privato (ricerca ed analisi e altri impieghi in aziende ittiche e agrarie e in industrie alimentari); insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 92,9% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 63,2% lavora stabilmente.

Laurea in Odontoiatria e protesi dentaria (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Cata­nia, Chieti “D ‘Annunzio”, Ferrara, Firenze, Genova, L ‘Aquila, Messina, Milano, Mo­dena, Napoli “Federico II”, Seconda Università di Napoli, Pa­dova, Palermo, Pavia, Perugia, Pisa, Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma (Università Cat­tolica), Sassari, Siena, Torino, Trieste, Verona.

Sbocchi professionali. Libera professione, previa iscrizione all’albo professionale. Impiego nelle strutture del servizio sanitario nazio­nale o in strutture sanitarie private. Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 99,1% dei laureati svolge un’attività lavorativa; l’81,6% lavora stabilmente.

Diploma universitario di Dietista (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Bari, Bolzano (Università Cattolica), Cata­nia, Catanzaro, Chieti “D ‘Annunzio”, Firenze, Foggia, Genova, Messina, Mo­dena, Napoli “Federico II”, Pa­dova, Palermo, Pavia, Pisa, Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma (Università Cat­tolica), Roma “Campus biomedico”, Siena, Torino.

Sbocchi professionali. Il dietista svolge la sua attività professio­nale in strutture pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.

Diploma universitario di Fisioterapista (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Ariccia (Università di Roma “La Sapienza”), Bari, Ber­gamo (Università di Milano), Bologna, Bosisio Parini (Università di Milano), Bozzolo (Università di Brescia), Brescia, Brindisi (Università di Bari), Cagliari, Catania, Catanzaro, Chieti “D’An­nunzio”, Conegliano (Università di Padova), Cremona (Università di Brescia), Ferrara, Firenze, Foggia, Genova, L’Aquila, Messina, Milano, Modena, Molise/Pozzilli (Università di Roma “La Sa­pienza”), Napoli “Federico II”, Seconda Università di Napoli, No­vara (Vercelli “Avogadro”, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Pescopagano (Università Cattolica), Piacenza (Università di Parma), Pisa, Rieti (Università di Roma “La Sapienza”), Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma (Università Catto­lica), Rovereto (Università di Verona), 5. Martino al Cimino (Università Cattolica), Sassari, Sezze (Università di Roma “La Sapienza”), Siena, Taranto (Università di Bari), Torino, Trieste, Udine, Varese Insubria, Verona, Volta Mantovana (Università di Brescia).

Sbocchi professionali. Il fisioterapista svolge la sua attività pro­fessionale in strutture pubbliche o private, in regime di dipen­denza o libero-professionale.

Diploma universitario per Infermiere (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Aosta (Università di Torino), Arezzo (Università di Siena), Ariano Irpino (Università di Napoli), Avezzano (Univer­sità de L ‘Aquila), Bari, Benevento (Università di Napoli), Ber­gamo (Università di Milano), Bologna, Bolzano (Università di Verona), Brescia, Cagliari, Campobasso (Università Cattolica), Cassino (Università di Roma “La Sapienza”), Catania, Catan­zaro, Cesano Boscone (Università di Milano), Chieti “D ‘Annun­zio”, Cremona (Università di Brescia), Cuneo (Università di Torino), Empoli (Università di Firenze), Esine (Università di Bre­scia), Feltre (Università di Padova), Ferrara, Firenze, Foggia, Frosinone (Università di Roma “La Sapienza”), Garbagnate (Uni­versità di Milano), Genova, Grosseto (Università di Siena), Lan­ciano/ Vasto (Università di Chieti), L’Aquila, Latina (Università di Roma “La Sapienza”), Lecce (Università di Bari), Lecco (Uni­versità di Milano), Lodi (Università di Pavia), Mantova (Univer­sità di Brescia), Marino (Università di Roma “Tor Vergata”), Messina, Mestre (Università di Udine), Milano, Milano “S. Raffaele”, Modena, Mouse (Università di Roma “La Sapienza”), Monza (Università di Milano), Napoli “Federico II”, Seconda Università di Napoli, NoIa (Università di Napoli), Novara (Ver­celli “Avogadro”), Orbassano (Università di Torino), Padova, Pa­lermo, Parma, Pavia, Perugia, Pescara (Università di Chieti), Piacenza (Università di Parma), Pisa, Pistoia (Università di Fi­renze), Pordenone (Università di Udine), Potenza (Università Cattolica), Prato (Università di Firenze), Reggio Emilia (Univer­sità di Modena), Rieti (Università di Roma “La Sapienza”), Rieti (Università Cattolica), Rimini (Università di Bologna), Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma (Università Catto­lica), Roma “Campus bio-medico”, Rovigo (Università di Pa­dova), Salerno (Università di Napoli), 5. Donato Milanese (Università di Milano), Sassari, Seriate (Università di Milano), Siena, Sondrio (Università di Milano), Sora (Università di Roma “Tor Vergata”), Teramo (Università de L’Aquila), Terni (Univer­sità di Perugia), Tivoli (Università di Roma “Tor Vergata”), To­rino, Torino/Cottolengo (Università Cattolica), Trento (Università di Verona), Treviso (Università di Padova), Trieste, Udine, Varese Insubria, Verona, Vicenza (Università di Verona), Vigevano (Università di Pavia), Viterbo (Università di Roma “La Sapienza”).

Sbocchi professionali. L’infermiere svolge la sua attività profes­sionale in strutture pubbliche o private, nel territorio e nell’assi­stenza domiciliare, in regime di dipendenza o libero-professionale.

Diploma universitario di Ostetrica/o (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Bari, Bologna, Bolzano (Università Cattolica), Brescia, Cagliari, Cata­nia, Catanzaro, Chieti “D ‘Annunzio”, Ferrara, Firenze, Foggia, Genova, L ‘Aquila, Mantova (Università di Milano), Messina, Milano, Mo­dena, Napoli “Federico II”, Seconda Università di Napoli, Novara (Vercelli “Avogadro”), Pa­dova, Palermo, Parma, Pavia, Pisa, Potenza (Università Cattolica), Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma (Università Cat­tolica), San Giovanni Rotondo (università di Bari), Sassari, Siena, Torino, Trapani (Università di Palermo), Trieste, Udine, Varese Insubria, Verona.

Sbocchi professionali. L’ostetrica/o svolge la sua attività professionale in strutture pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.

 

Area scientifica e scientifico tecnologica

Laurea in Chimica (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Alessandria (Vercelli “Avogadro”), Bari, Bologna, Cagliari, Ca­merino, Catania, Como (Varese/Insubria), Cosenza/Calabria, Ferrara, Firenze, Genova, Messina, Milano, Modena, Napoli “Federico II” Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Po­tenza (Università della Basilicata), Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Salerno, Sassari, Siena, Torino, Trieste.

Sbocchi professionali. Libera professione, previa iscrizione all’albo professionale dei dottori chimici. Impiego in istituti, labo­ratori e centri di ricerca, enti pubblici e privati, amministrazione pubblica centrale e locale, industrie chimiche, farmaceutiche, co­smetologiche, di coloranti, ecc. (ricerca scientifica, applicazioni, produzione, controllo) Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 72,8% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 38,2% lavora stabilmente.

Laurea in Fisica (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Alessandria (Vercelli “Avogadro”), Rari, Bologna, Brescia (Uni­versità Cattolica), Cagliari, Camerino, Catania, Como (Varese/ Insubria), Cosenza/Calabria, Ferrara, Firenze, Genova, L ‘Aquila, Lecce, Messina, Milano, Milano-Bicocca, Modena, Napoli “Federico II’, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma Tre, Salerno, Torino, Trento, Trieste.

Sbocchi professionali. Ricerca in strutture nazionali e internazionali (CNR, ENEA, ENEL, EURATOM, INFN, ecc.). Impiego in aziende industriali e di servizi pubbliche e private (elettronica, informatica, nucleare). Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT$, a 3 anni dal conseguimento del titolo l’80,7% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 35,2% lavora stabilmente.

Laurea in Informatica (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Alessandria (Vercelli “Avogadro”), Bari, Bologna, Catania, Crema (Università di Milano), Firenze, Genova, L ‘Aquila, Milano, Milano-Bicocca, Napoli “Federico II”, Pisa, Roma “La Sa­pienza”, Salerno, Torino, Udine, Venezia “Ca’ Foscari”, Verona.

Sbocchi professionali. Pubblica amministrazione e aziende pri­vate per attività di programmazione (software). Aziende indu­striali (automazione industriale, elaborazione di immagini, ecc.); aziende di servizi (programmazione, produzione software, appli­cazioni, ecc.). Insegnamento nelle scuole secondarie.

Laurea in Matematica (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Alessandria (Vercelli “Avogadro”), Bari, Bologna, Brescia (Uni­versità Cattolica), Cagliari, Camerino, Caserta (Seconda Univer­sità di Napoli), Catania, Como (Varese/Insubria), Cosenza/ Calabria, Ferrara, Firenze, Genova, L ‘Aquila, Lecce, Messina, Milano, Milano-Bicocca, Modena, Napoli “Federico II”, Padova, Pa­lermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Potenza (Università della Basilicata), Roma “Tor Vergata”, Roma Tre, Salerno, Siena, Torino, Trento, Trieste, Udine.

Sbocchi professionali. Insegnamento nelle scuole secondarie. ricerca negli istituti scientifici del settore matematico. Impiego in grandi aziende industriali e commerciali, in aziende di informatica, in laboratori di calcolo, in banche, assicurazioni, ecc. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo l’85,7% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 32,8% lavora stabilmente.

Laurea in Scienze ambientali (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Caserta (Seconda Università di Napoli), Genova, Isernia (Univer­sità del Molise), L ‘Aquila, Lecce, Milano-Bicocca, Napoli Navale, Nuoro (Università di Sassari), Palermo, Parma, Pisa, Ravenna (Università di Bologna), Taranto (Università di Bari), Trieste, Urbino, Venezia “Ca’ Foscari”, Viterbo (Università della Tuscia).

Sbocchi professionali. Enti e amministrazioni pubbliche con com­petenze in campo ambientale. Centri e laboratori di ricerca pub­blici e privati. Imprese industriali, imprese di consulenza e servizi in campo ambientale. Insegnamento nelle scuole secondarie.

Laurea in Scienze biologiche (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Alessandria (Vercelli “Avogadro”), Ancona, Bari, Benevento, Bo­logna, Cagliari, Camerino, Caserta (Seconda Università di Na­poli), Catania, Cosenza/Calabria, Ferrara, Firenze, Genova, L’Aquila, Lecce, Messina, Milano, Milano-Bicocca, Modena, Na­poli “Federico II” (2 corsi), Padova, Palermo, Parma, Pavia, Pe­rugia, Pisa, Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma Tre, Sassari, Siena, Torino, Trieste, Urbino, Varese/Insubria, Vi­terbo (Università della Tuscia).

Sbocchi professionali. Libera professione di biologo, previa iscri­zione all’albo professionale. Ricerca presso il Cnr e altri istituti e laboratori di ricerca pubblici e privati. Impiego in enti pubblici e privati (aziende sanitarie locali, laboratori di analisi, enti e asso­ciazioni ambientali), in aziende chimiche, farmaceutiche, alimen­tari, ecc. e in enti di controllo e di gestione delle risorse naturali e ambientali. Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 49,7% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 23,5% lavora stabilmente.

Laurea in Scienze e tecnologie agrarie (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Bari, Bologna, Campobasso (Università del Molise), Ca­tania, Firenze, Gallina (Università di Reggio Calabria), Gruglia­sco/Peveragno/ Verzuolo (Università di Torino), Legnaro (Università di Padova), Milano, Palermo, Perugia, Piacenza (Università Cattolica), Pisa, Portici (Napoli “Federico II”), Po­tenza (Università della Basilicata), Reggio Emilia, Sassari, Udine, Viterbo (Università della Tuscia).

Sbocchi professionali. Libera professione di dottore agronomo previa iscrizione all’albo; impiego nella pubblica amministrazione (stato, enti locali, consorzi di bonifica, enti di sviluppo, comunità lontane, ecc.) e nel settore privato (aziende agrarie, industrie ali­mentari, chimiche, farmaceutiche e agrarie, istituti di credito grano, ecc.); enti di ricerca; organizzazioni internazionali (FAO, U.E., ecc.); insegnamento nelle scuole secondarie.

Laurea in Scienze geologiche (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Bari, Benevento, Bologna, Cagliari, Camerino, Catania, Chieti, Cosenza/Calabria, Ferrara, Firenze, Genova, Milano, Milano-Bi­cocca, Modena, Napoli “Federico II’, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Potenza (Università della Basilicata), Roma “La Sapienza”, Roma Tre, Siena, Torino, Trieste, Urbino.

Sbocchi professionali. Libera professione previa iscrizione al­l’albo professionale. Impiego nella pubblica amministrazione (servizi geologici, servizi idrologici, corpo delle miniere, servizio sismico, enti per la protezione ambientale, ecc.) e nella protezione civile; impiego in aziende pubbliche e private (industria petroli­fera, industria mineraria, società di costruzioni); impiego in labo­ratori geotecnici e di analisi di minerali e di acque. Ricerca in centri e laboratori di settore (Cnr, università). Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 70,9% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 38,8% lavora stabilmente.

Laurea in Scienze naturali (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Bari, Bologna, Cagliari, Camerino, Catania, Cosenza/Calabria, Ferrara, Firenze, Genova, Messina, Milano, Modena, Napoli “Federico II”, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Roma “La Sapienza”, Sassari, Siena, Torino, Trieste, Urbino.

Sbocchi professionali. Impiego nella pubblica amministrazione centrale e locale, nei musei naturalistici, zoologici, botanici, ecc., nei parchi naturali nazionali e locali. Lavoro nelle associazioni ambientali, in case editrici, redazioni di giornali e riviste nel campo naturale e ambientale. Ricerca nelle università, nel Cnr e in centri e laboratori di ricerca. Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 62,6% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 31,8% lavora stabilmente.

Diploma universitario in Informatica (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Bari, Cagliari, Camerino, Crema (Università di Milano), Ferrara, Firenze, Genova, L ‘Aquila, Messina, Mestre (Venezia “Ca’ Fo­scari”), Milano, Milano-Bicocca, Napoli “Federico II”, Padova, Palermo, Perugia, Pisa, Roma “La Sapienza”, Salerno, Torino, Udine, Varese/Insubria, Verona.

Sbocchi professionali. Pubblica amministrazione e aziende pri­vate per attività di applicazione di software. Aziende industriali (automazione industriale, elaborazione di immagini, ecc.); aziende di servizi (applicazioni informatiche).

Area umanistica

Laurea in Filosofia (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Arezzo (Università di Siena), Bari, Bologna, Cagliari, Cassino, Catania, Chieti, Cosenza/Calabria, Ferrara, Firenze, Genova, L ‘Aquila, Lecce, Macerata, Messina, Milano, Milano Cattolica, Napoli “Federico II”, Napoli Orientale, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Roma “La Sapienza”’, Roma “Tor Vergata’, Roma Tre, Roma Lumsa, Salerno, Sassari, Siena, Torino, Trieste, Urbino, Venezia “Ca’ Foscari”, Vercelli “Avogadro”, Verona.

Sbocchi professionali. Insegnamento nelle Scuole Secondarie. Carriere direttive in alcuni ministeri (Pubblica istruzione, Beni cultu­rali e ambientali, ecc.) e in uffici pubblici periferici (provveditorati agli studi, archivi di Stato, biblioteche, soprintendenze, ecc.). Impieghi o collaborazioni presso case editrici, centri culturali, centri studi, fondazioni e – in imprese pubbliche e pri­vate – in ambiti quali le relazioni pubbliche, la comunicazione, la pubblicità, la formazione del personale, ecc. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 70,8% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 38,5% lavora stabil­mente.

Laurea in Lettere (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Arezzo (Università di Siena), Bari, Bologna, Brescia (Università Cattolica), Cagliari, Cassino, Catania, Chieti, Cosenza/Calabria, Ferrara, Firenze, Foggia, Genova, L ‘Aquila, Lecce, Macerata, Messina, Milano, Milano Cattolica, Napoli “Federico II”, Napoli Orientale, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Potenza (Università della Basilicata), Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma Tre, Roma Lumsa, Salerno, Sassari, Siena, To­rino, Trento, Trieste, Udine, Urbino, Venezia “Ca’ Foscari” Ver­celli “Avogadro”, Verona.

Sbocchi occupazionali. Insegnamento nelle scuole secondarie. Carriere direttive di alcuni ministeri (pubblica istruzione, beni culturali e ambientali, ecc.) e di uffici pubblici centrali o periferici (provveditorati agli studi, sovrintendenze, archivi di Stato, biblio­teche). Impiego in aziende pubbliche e private nei settori della ge­stione del personale, della pubblicità, delle pubbliche relazioni, della comunicazione. Lavoro presso case editrici, redazioni gior­nalistiche, studi e imprese di pubblicità, studi di produzione ra­dio-televisiva, centri culturali, fondazioni. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 68,1% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 28,3% lavora stabilmente.

Laurea in Lingue e letterature straniere (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Arezzo (Università di Siena), Bari, Bergamo, Bologna, Brescia (Università Cattolica), Cagliari, Cassino, Catania, Cosenza/Cala­bria, Feltre (Milano IULM), Ferrara, Firenze, Genova, L’Aquila, Lecce, Macerata, Messina [2 corsi], Milano, Milano Cattolica, Milano IULM, Napoli “Federico II”, Napoli “Benincasa”, Napoli Orientale, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pescara (Università di Chieti), Pisa [2 corsi], Potenza (Università della Basilicata), Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma Tre, Roma Lumsa, Salerno, Sassari, Siena, Torino, Trento, Trie­ste, Udine, Urbino, Venezia “Ca’ Foscari”, Vercelli “Avogadro”, Verona, Viterbo (Università della Tuscia).

Sbocchi occupazionali. Impiego presso organismi internazionali, organismi governativi e non governativi di cooperazione interna­zionale e cooperazione allo sviluppo, enti per gli scambi con paesi stranieri. Carriera direttiva nella pubblica amministrazione (mi­nisteri, uffici periferici). Impiego in aziende pubbliche e private che hanno rapporti con paesi stranieri (settori produzione, com­mercio, pubbliche relazioni, comunicazione, ecc.) e negli uffici esteri delle banche. Aziende editoriali, di comunicazione, di pro­duzione radio-televisiva; redazioni giornalistiche. Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 72,7% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 35,9% lavora stabilmente.

Laurea in Psicologia (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Bari, Cagliari, Cesena (Università di Bologna), Chieti, Firenze, Milano-Bicocca, Milano Cattolica, Milano “San Raffaele”, Pa­dova, Palermo, Parma, Pavia, Roma “La Sapienza”, Roma Lumsa, Santa Maria Capua Vetere (Seconda Università di Napoli), Torino, Trieste, Urbino.

Sbocchi occupazionali. Libera professione previa iscrizione al­l’albo professionale. Impiego in centri di orientamento scolastico e professionale, in aziende pubbliche e private (uffici del perso­nale, formazione), nelle strutture del Servizio sanitario nazionale (aziende sanitarie locali, ospedali, centri di medicina territoriale, consultori, centri di igiene mentale, centri di assistenza per le tos­sicodipendenze, ecc.) e in analoghe strutture private, in studi di organizzazione aziendale. Centri di ricerca in campo psicologico. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo, l’83,1% dei laureati svolge un’attività lavorativa, il 40,4% lavora stabilmente.

Laurea in Scienze dell’educazione (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Arezzo (Università di Siena), Bari, Bergamo, Bologna, Brescia (Università Cattolica), Cagliari, Cassino, Catania, Ferrara, Firenze, Genova, L ‘Aquila, Lecce, Messina, Milano-Bicocca, Mi­lano Cattolica, Napoli “Benincasa”, Padova, Palermo, Perugia, Piacenza (Università Cattolica), Pordenone (Università di Trie­ste), Portogruaro (Università di Trieste) Roma Tre, Roma Lumsa, Salerno, Sassari, Torino, Trieste, Urbino, Verona.

Sbocchi professionali. Insegnamento nelle scuole secondarie. Inse­gnamento in Centri e istituti di formazione. Carriera nella pub­blica amministrazione, negli enti parastatali e locali, in centri di orientamento scolastico, professionale e universitario Impiego in Case editrici specializzate nell’editoria scolastica e della forma­zione.

Laurea in Scienze della formazione primaria (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Aosta (Università di Torino), Bari, Bologna, Brescia (Università Cattolica), Bressanone (Università di Bolzano), Cagliari, Campobasso/Molise, Cosenza/Calabria, Firenze, Genova, Gorizia (Università di Udine), L ‘Aquila, Macerata, Matera (Università della Basilicata), Milano-Bicocca, Milano Cattolica, Napoli “Benincasa”, Padova, Palermo, Perugia, Reggio Emilia, Roma Tre, Roma Lumsa, Salerno, To­rino, Urbino. Attivo anche un corso a distanza a Macerata.

Sbocchi occupazionali. La laurea conseguita costituisce titolo per l’ammissione, in relazione all’indirizzo prescelto, ai concorsi a posti di insegnamento nella scuola materna e nella scuola elementare.

Diploma universitario di Operatore dei beni culturali (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Agrigento (Università di Palermo), Bari, Biella (Università di To­rino), Brescia (Università Cattolica), Fermo (Università di Mace­rata), Firenze, Foggia, Gorizia (Università di Udine), Pavia, Pomigliano d’Arco (Napoli “Benincasa”), Ravenna (Università di Bologna), Salerno, Sassari, Siena, Taranto (Università di Bari), Torre de’ Passeri (Università di Chieti).

Attivi anche corsi teledidattici a Firenze e Napoli “Federico II”.

Sbocchi professionali Il corso fornisce la preparazione teorico-pratica per operare nella conservazione e nella valorizzazione dei beni culturali nelle aree professionali corrispondenti agli indirizzi indicati. In particolare, i diplomati a indirizzo storico-artistico potranno operare nella catalogazione dei beni artistici e nei musei (amministrazione centrale e periferica dei beni Culturali, musei pubblici e privati); i diplomati a indirizzo archeologico potranno operare negli scavi e nelle attività a questi collegate (amministrazione periferica dei beni archeologici, università, istituti e associazionismo di settore); i diplomati a indirizzo archivistico e beni librari potranno operare nelle biblioteche, negli archivi pubblici e privati nei Centri di documentazione, i diplomati a indirizzo informatico potranno operare in tutti i settori citati che richiedano l’utilizzo dell’informatica applicata ai beni culturali.

 

 

Area giuridico-politico-economica

Laurea in Economia aziendale (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Asti (Università di Torino), Bologna, Cagliari, Campobasso/Molise, Capua (Seconda Università di Napoli), Castellanza “Cattaneo”, Catanzaro (Cosenza/Calabria), Cosenza/Calabria, Firenze, Foggia, Milano Bocconi, Modena, Na­poli “Federico II”, Napoli Navale, Parma, Pavia, Pescara (Università di Chieti), Pisa, Roma “Tor Vergata”, Roma Tre, Roma Luiss, Salerno, Taranto (Università di Bari), Torino, Trieste, Udine, Urbino, Venezia “Ca’ Foscari.

Sbocchi professionali. Il corso è rivolto a studenti che vogliono indirizzarsi ad una carriera in azienda. L’obiettivo del corso è quello di formare manager in grado di interpretare in modo corretto e consapevole il funzionamento dell’azienda in tutti i suoi aspetti e nell’articolazione delle sue diverse funzioni. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo, il 93,7% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 78,9% lavora stabilmente.

Laurea in Economia e commercio (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Asti (Università di Torino), Bari, Benevento , Bergamo, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Capua (Seconda Università di Napoli), Cassino, Catania, Cosenza/Calabria, Firenze, Foggia, Forlì (Università di Bologna), Genova, Imperia (Università di Ge­nova), L’Aquila, Latina (Università di Roma “La Sapienza”), Lecce, Messina, Milano-Bicocca, Milano Cattolica, Modena, Na­poli “Federico II”, Napoli Navale, Novara (Vercelli “Avogadro ”), Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pescara (Università di Chieti), Piacenza (Università Cattolica), Pisa, Roma “La Sa­pienza Roma “Tor Vergata”, Roma Tre, Roma Luiss, Salerno, Sassari, Siena, Torino, Trento, Trieste, Udine, Urbino, Varese In­subria, Venezia “Ca’ Foscari”, Verona, Viterbo (Università della Tuscia).

Sbocchi professionali. La laurea consente la partecipazione ai concorsi banditi dalle amministrazioni pubbliche, dalle imprese creditizie, dagli enti di programmazione e dagli istituti di studi economici. Il titolo consente di accedere all’abilitazione per le professioni di dottore commercialista, di consulente del lavoro, di ragioniere e perito commerciale. Consente inoltre l’accesso alle società di revisione contabile e agli enti specializzati nel campo degli studi economici e delle applicazioni della matema­tica, della statistica e dell’informatica nelle organizzazioni. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo, l’82% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 61% lavora stabilmente.

Laurea in Giurisprudenza (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Alessandria (Vercelli “Avogadro”), Bari, Benevento, Bologna, Brescia, Cagliari, Camerino, Campobasso/Molise, Cassino, Ca­stellanza “Cattaneo”, Catania, Catanzaro, Como (Varese/Insu­bria), Cuneo (Università di Torino), Ferrara, Firenze, Foggia, Genova, Imperia (Università di Genova), Lecce, Macerata, Mes­sina, Milano, Milano-Bicocca, Milano Bocconi, Milano Cattolica, Modena, Napoli “Federico lì” (2 corsi), Napoli “Benincasa” Pa­dova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Piacenza (Università Cat­tolica), Pisa, Pordenone (Università di Trieste), Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma Tre, Roma Luiss, Roma Lumsa, Salerno, Santa Maria Capua Vetere (Seconda Università di Napoli), Sassari, Siena, Teramo, Torino, Trapani (Università di Palermo), Trento, Trieste, Udine, Urbino, Verona.

Sbocchi professionali. Libera professione di avvocato, previo tiro­cinio ed esame di Stato di abilitazione professionale. Professione di notaio, previo tirocinio ed esame di Stato. Concorso per la car­riera di magistrato. Concorso per la carriera diplomatica. Con­corsi per l’accesso alla Pubblica amministrazione. Aziende pubbliche e private. Carriere internazionali. Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 62,4% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 46,2% lavora stabilmente.

Laurea in Scienze politiche (durata 4 anni)

Sedi universitarie: Alessandria (Vercelli “Avogadro”), Bari, Bologna, Cagliari, Ca­merino, Catania, Cosenza/Calabria, Cuneo (Università di To­rino), Enna (Università di Palermo), Firenze, Forlì (Università di Bologna), Genova, Isernia (Università del Mouse), Macerata, Messina, Milano, Milano Cattolica, Napoli “Federico II”, Napoli Orientale, Padova, Palermo, Pavia, Perugia, Pisa, Roma “La Sa­pienza Roma Tre, Roma Luiss, Roma Lumsa, Roma “5. Pio V”, Salerno, Sassari, Siena, Teramo, Torino, Trieste, Urbino.

Sbocchi professionali. Carriere nella pubblica amministrazione centrale e locale, negli enti pubblici, negli organismi internazio­nali, negli organismi non governativi. Impiego in aziende pubbli­che e private (amministrazione, gestione del personale, organizzazione, rapporti esterni e internazionali, ecc.). Concorso di ammissione alla carriera diplomatica (per l’indirizzo politico internazionale). Attività politica in partiti, organizzazioni sinda­cali, associazionismo sociale. Attività nei settori della comunica­zione (giornalismo, editoria, comunicazioni di massa, ecc.). Insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 75,7% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 50% lavora stabil­mente.

Diploma universitario in Economia e amministrazione delle imprese (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Arezzo (Università di Siena), Bari, Bergamo, Bolzano, Buonalbergo (Università del Sannio), Capua (Seconda Università di Napoli), Cassino, Catania, Catanzaro, Co­senza/Calabria, Cremona (Università Cattolica), Ferrara, Fi­renze, Foggia, Genova, Gorizia (Università di Trieste), Imperia (Università di Genova), Lanciano (Università di Chieti), Latina (Università di Roma “La Sapienza”), Lecce, Livorno (Università di Pisa), Lucca (Università di Pisa), Messina, Milano-Bicocca, Milano Cattolica, Modena, Napoli “Federico II”, Napoli Navale, Novara (Vercelli “Avogadro”), Oristano (Università di Cagliari), Palermo, Parma, Pinerolo (Università di Torino), Pisa, Pordenone (Università di Udine), Rimini (Università di Bologna), Salerno, Sulmona (Università de L ‘Aquila), Teramo, Urbino, Varese Insubria.

Attivi anche corsi teledidattici a Bologna, Firenze, Torino e Trieste.

Sbocchi professionali. Il corso forma diplomati in grado di svol­gere – sia all’interno dell’azienda che come consulenti esterni – le diverse attività connesse all’organizzazione e alla gestione azien­dale. Il titolo è requisito valido per l’abilitazione professionale come ragioniere e perito commerciale.

Diploma universitario in Economia e gestione dei servizi turistici (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Assisi (Università di Perugia), Belluno (Università di Venezia “Ca’ Foscari”), Brunico (Università di Bolzano), Buonalbergo (Università del Sannio), Caltagirone (Università di Catania), Co­senza/Calabria, Firenze, Foggia, Gorizia (Università di Trieste), Grosseto (Università di Siena), Milano-Bicocca, Napoli Navale, Oriago di Mira (Università di Venezia “Ca’ Foscari”), Oristano (Università di Cagliari), Pinerolo (Università di Torino), Rimini (Università di Bologna), Salerno, Savona (Università di Genova), Sulmona (Università de L’Aquila), Taormina (Università di Mes­sina).

Attivi anche corsi teledidattici a Bologna, Perugia e Trieste.

Sbocchi professionali. Il corso forma diplomati che siano in grado di far fronte alle esigenze organizzative e amministrative delle aziende turistiche e degli enti di promozione turistica.

Diploma universitario in Servizio sociale (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Agrigento (Università di Palermo), Alessandria (Vercelli “Avoga­dro”), Ancona, Bari, Biella (Università di Torino), Bologna, Bol­zano, Bosisio Parini (Università Cattolica), Brescia (Università Cattolica), Cagliari, Campobasso, Cassino, Catania, Chieti, Cosenza/Calabria, Cuneo (Università di Torino), Firenze, Genova, L ‘Aquila, Lecce, Locri (Università di Messina), Messina, Milano-Bicocca, Milano Cattolica, Modica (Università di Mes­sina), Napoli “Federico II”, Nuoro (Università di Cagliari), Pa­lermo, Palermo (Roma Lumsa), Parma, Perugia, Piacenza (Università Cattolica), Pisa, Pordenone (Università di Trieste), Roma “La Sapienza”, Roma Tre, Roma Lumsa, Salerno (“suor Orsola Benincasa ”di Napoli), Siena, Taranto (Roma Lumsa), To­rino, Trapani (Università di Palermo), Trento, Trieste, Urbino, Venezia “Ca’ Foscari”, Verona.

Sbocchi professionali. Servizi sociali delle amministrazioni pubbliche centrali e locali (gestione, organizzazione, programmazione e direzione dei servizi); enti e associazioni di volontariato sociale.

Area dell’ingegneria e dell’architettura

Laurea in Architettura (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Ascoli Piceno (Università di Camerino), Aversa (Seconda Univer­sità di Napoli), Bari Politecnico, Ferrara, Firenze, Genova, Man­tova (Milano Politecnico), Milano Politecnico (2 corsi), Mondovì (Politecnico di Torino), Napoli “Federico II”, Palermo, Parma, Pescara (Università di Chieti), Reggio Calabria, Roma “La Sa­pienza” (3 corsi), Roma Tre, Siracusa (Università di Catania), Torino Politecnico, Trieste, Venezia.

Sbocchi professionali. Libera professione di architetto previa iscrizione all’albo; impiego nella pubblica amministrazione (uffici tecnici di ministeri, enti locali) e nel settore privato (industrie, im­prese edili, di arredamento, grafica e pubblicità); insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo l’88,7% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 51,7% lavora stabilmente.

Laurea in Ingegneria chimica (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Bologna, Cagliari, Como (Politecnico di Milano), Cosenza/ Cala­bria, Cremona (Politecnico di Milano), Genova, L ‘Aquila, Lecco (Politecnico di Milano), Milano Politecnico, Mondovì (Politec­nico di Torino), Napoli “Federico II”, Padova, Palermo, Pisa, Roma “La Sapienza”, Salerno, Savona (Università di Genova), Torino Politecnico, Trieste.

Sbocchi professionali. Libera professione di ingegnere previa iscri­zione all’albo; attività di progettazione, produzione, gestione, manutenzione, organizzazione, commercializzazione e vendita presso industrie di processo, aziende di produzione, trasforma­zione, trasporto e conservazione di sostanze (alimentari, farma­ceutiche, chimiche, di mangimi, ecc.); ricerca laboratori e istituti specializzati; insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo l’87,9% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 66,7% lavora stabilmente.

Laurea in Ingegneria civile (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Aversa (Seconda Università di Napoli), Bari Politecnico, Bologna, Brescia, Cagliari, Cassino, Catania, Como (Politecnico di Milano), Cremona (Politecnico di Milano), Cosenza/Calabria, Ferrara, Firenze, Genova, L ‘Aquila, Lecco (Politecnico di Mi­lano), Messina, Milano Politecnico, Mondovì (Politecnico di To­rino), Napoli “Federico II” (2 corsi), Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Potenza/Basilicata, Reggio Calabria, Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma Tre, Salerno, Savona (Università di Genova), Torino Politecnico, Trento, Trieste, Udine, Vercelli (Politecnico di Torino).

Sbocchi professionali. Libera professione di ingegnere previa iscri­zione all’albo; attività di progettazione, direzione dei lavori, gestione e controllo presso imprese nel settore delle opere civili (fondazioni, gallerie, dighe, discariche, acquedotti, fognature, impianti di depurazione, idrovie, opere costiere o in mare aperto, edifici, prefabbricati, pianificazione territoriale, edificazione nelle zone a rischio, infrastrutture di trasporto, strutture antinfortunistiche, ecc.); ricerca in laboratori e istituti specia­lizzati; insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo l’85,5% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 56,1% lavora stabilmente.

Laurea in Ingegneria edile (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Bari Politecnico, Bologna, Cagliari, Catania, Como (Politecnico di Milano), Cremona (Politecnico di Milano), Firenze, Genova, Milano Politecnico, Mondovì (Politecnico di To­rino), Napoli “Federico II”, Padova, Palermo, Pisa, Potenza/Basilicata, Roma “Tor Vergata”, Savona (Università di Genova), Torino Politecnico, Trieste.

Sbocchi professionali. Libera professione di ingegnere previa iscri­zione all’albo; attività di progettazione, direzione dei lavori, gestione e controllo presso imprese di componenti o costruzioni in ambito edilizio, architettonico e urbanistico; ricerca in laboratori e istituti specia­lizzati; insegnamento nelle scuole secondarie.

Laurea in Ingegneria elettrica (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Bari Politecnico, Bologna, Cagliari, Cassino, Catania, Como (Po­litecnico di Milano), Cremona (Politecnico di Milano), Genova, Lecco (Politecnico di Milano), L ‘Aquila, Milano Politecnico, Mondovì (Politecnico di Torino), Napoli “Federico II”, Padova, Palermo, Pavia, Pisa, Roma “La Sapienza” Savona (Università di Genova), Torino Politecnico, Trieste.

Sbocchi professionali. Libera professione di ingegnere previa iscrizione all’albo; attività di progettazione, produzione, gestione, manutenzione, organizzazione, commercializzazione e vendita presso aziende dei settori elettronica e robotica, trasformazione trasporto di energia (tradizionale o alternativa), trazione elet­trica, apparecchiature elettromeccaniche, alimentatori per sistemi di telecomunicazione; ricerca presso laboratori e istituti specializ­zati; insegnamento nelle scuole secondarie.

Laurea in Ingegneria elettronica (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Aversa (Seconda Università di Napoli), Bari Politecnico, Bologna, Brescia, Cagliari, Catania, Como (Politecnico di Milano), Cremona (Politecnico di Milano), Ferrara, Firenze, Genova, L’Aquila, Lecco (Poli­tecnico di Milano), Messina, Modena, Milano Politecnico, Mondovì (Politecnico di Torino), Napoli “Federico II”, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Reggio Calabria, Roma “La Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Roma Tre, Salerno, Savona (Università di Genova), To­rino Politecnico, Trieste, Udine, Vercelli (Politecnico di Torino).

Sbocchi professionali. Libera professione di ingegnere previa iscri­zione all’albo; attività di progettazione, produzione, gestione, manutenzione, organizzazione, commercializzazione e vendita presso aziende dei settori elettronica e robotica, sistemi informatici e di automazione, apparati e sistemi di telecomunicazione, nelle industrie di produzione di apparati e sistemi elettronici ed optoelettronici (laser e tecnologie ottiche), presso strutture sanitarie ed industrie operanti nel settore biomedico, in enti pubblici e privati di gestione dei servizi informatici e dei servizi di telecomunicazione; ricerca presso laboratori e istituti specia­lizzati; insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 91,8% dei laureati svolge un’attività lavorativa; il 61,4% lavora stabilmente.

Laurea in Ingegneria gestionale (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Bari Politecnico, Bologna, Brescia, Castellanza “Cattaneo”, Como (Politecnico di Milano), Cremona (Politecnico di Milano), Co­senza/Calabria, Dalmine (Università di Bergamo), Lecco (Poli­tecnico di Milano), Milano Politecnico, Mondovì (Politecnico di Torino), Napoli “Federico II”, Palermo, Parma, Pisa, Reggio Emilia, Roma “Tor Vergata”, Savona (Università di Genova), To­rino Politecnico, Udine, Vicenza (Università di Padova).

Sbocchi professionali. Libera professione di ingegnere previa iscri­zione all’albo; imprese, industrie, banche ed istituti finanziari, società di consulenza. I settori di inserimento professionale sono: logistica e produzione, economia e gestione aziendale, organizzazione, finanza, sistemi informativi, marketing, commercializzazione e vendite; ricerca presso laboratori e istituti specia­lizzati; insegnamento nelle scuole secondarie.

Laurea in Ingegneria meccanica (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Aversa (Seconda Università di Napoli), Bari Politecnico, Bologna, Brescia, Cagliari, Cassino, Catania, Como (Politecnico di Milano), Cosenza/Calabria, Cremona (Politecnico di Milano), Dalm inc (Università di Bergamo), Firenze, Genova, L ‘Aquila, Lecco (Politecnico di Milano), Milano Politecnico, Modena, Mon­dovì (Politecnico di Torino), Napoli “Federico II” (2 corsi), Pa­dova, Palermo, Parma, Perugia, Pisa, Potenza/Basilicata, Roma “La Sapienza Roma “Tor Vergata”, Roma Tre, Salerno, Savona (Università di Genova), Torino Politecnico, Trieste, Udine, Ver­celli (Politecnico di Torino).

Sbocchi professionali. Libera professione di ingegnere previa iscri­zione all’albo; attività di progettazione, produzione, gestione, manutenzione, organizzazione, commercializzazione e vendita presso aziende produttrici di macchine operatrici, di mezzi di tra­sporto e motori, impianti siderurgici e tecnologici, dei settori del­l’energetica, dell’impiantistica e della bioingegneria; ricerca presso laboratori e istituti specializzati; insegnamento nelle scuole secondarie. Secondo rilevazioni ISTAT, a 3 anni dal conseguimento del titolo il 94,7% dei laureati svolge un’attività lavorativa, il 70,7% lavora stabilmente.

Laurea in Ingegneria per I’ambiente e il territorio (durata 5 anni)

Sedi universitarie: Ancona, Aversa (Seconda Università di Napoli), Bologna, Brescia, Cagliari, Como (Politecnico di Milano), Cremona (Politecnico di Milano), Cosenza/Calabria, Enna (Università di Catania), Fi­renze, Genova, L ‘Aquila, Lecco (Politecnico di Milano), Milano Politecnico, Mondovì (Politecnico di Torino), Napoli “Federico II”, Padova, Palermo, Pavia, Perugia, Potenza/Basilicata, Roma “La Sapienza ”, Roma “Tor Vergata”, Salerno, Savona (Univer­sità di Genova), Taranto (Politecnico di Bari), Torino Politecnico, Trento, Trieste.

Sbocchi professionali. Libera professione di ingegnere previa iscri­zione all’albo; attività di progettazione, produzione, gestione, manutenzione, organizzazione, commercializzazione e vendita presso aziende ed enti pubblici e privati di pianificazione e ge­stione del territorio, ecologia, tutela ambientale, valutazione d’impatto ambientale; ricerca presso laboratori e istituti specia­lizzati; insegnamento nelle scuole secondarie.

Diploma universitario in Edilizia (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Cava de’ Tirreni (Napoli “Federico II), Cesena (Università di Bo­logna), Dalmine (Università di Bergamo), Lecco (Milano Politec­nico), Mantova (Milano Politecnico), Milano Politecnico, Parma, Rieti (Roma “La Sapienza”), Roma “La Sapienza” [2 corsi], San Donà di Pia ve/Portogruaro (Venezia Iuav), Torino Politecnico [2 corsi]

manca sbocchi

Diploma universitario in Ingegneria dell’ambiente e delle risorse (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Avellino (Università di Salerno), Bari Politecnico, Bologna, Ca­gliari, Como (Politecnico di Milano), Cosenza/Calabria, Latina (Università di Roma “La Sapienza”), Mantova (Università di Pa­via), Matera (Università della Basilicata), Palermo, Prato (Uni­versità di Firenze), Roma “La Sapienza”, Rovereto (Università di Trento), Savona (Università di Genova), Torino Politecnico, Udine.

Sbocchi professionali. Aziende ed enti di gestione di problemi am­bientali, smaltimento e riciclaggio dei rifiuti, protezione ambien­tale, controllo di qualità, monitoraggio ambientale, risparmio energetico.

Diploma universitario in Ingegneria elettronica (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Bari Politecnico, Cesena (Università di Bologna), Cosenza/Cala­bria, Fermo (Università di Ancona), Genova, Ivrea (Politecnico di Torino), L ‘Aquila, Milano Politecnico, Parma, Pavia, Pisa, Prato (Università di Firenze), Priolo (Università di Catania), Roma Tre, Salerno, Torino Politecnico, Udine, Vicenza (Università di Pa­dova).

Attivi anche corsi teledidattici a Ancona e Politecnico di Torino.

Sbocchi professionali. Aziende di elettronica industriale e infor­matica; progettazione, produzione, controllo di qualità e uso di componenti, apparati e sistemi elettronici.

Diploma universitario in Ingegneria informatica (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Arezzo (Università di Siena), Como (Politecnico di Milano), Co­senza (Università della Calabria), Cremona (Politecnico di Mi­lano), Feltre (Università di Padova), Ivrea (Politecnico di Torino), Mantova (Università di Pavia), Milano Politecnico, Mo­dena, Napoli Federico II, Padova, Parma, Pavia, Roma “La Sa­pienza”, Roma Tre, Rovereto (Università di Trento), Rovigo (Università di Padova), Siena, Treviso (Università di Padova), Trieste.

Attivi anche corsi teledidattici a Camerino, Cesena (Università di Bologna), Lecce, Napoli ‘Federico II, Parma, Pordenone (Università di Trieste), Roma “La Sapienza” (Frosinone, Latina, Roma), Torino Politecnico.

Sbocchi professionali. Sviluppo e gestione di servizi di elaborazione dei dati nelle aziende informatiche, imprese e pubblica amministrazione.

Diploma universitario in Ingegneria meccanica (durata 3 anni)

Sedi universitarie: Alessandria (Politecnico di Torino), Brescia, Cagliari, Cassino, Colleferro (Roma “Tor Vergata”), Cosenza/Calabria, Dalmine (Università di Bergamo), Fabriano (Università di Ancona), Fer­rara, Foggia (Politecnico di Bari), Forlì (Università di Bologna), Genova, L ‘Aquila, Lecco (Politecnico di Milano), Milano Politec­nico, Modena, Mondovì (Politecnico di Torino), Napoli “Federico II”, Palermo, Parma, Piacenza (Politecnico di Milano), Pisa, Por­denone (Università di Udine), Prato (Università di Firenze), Priolo (Università di Catania), Roma “La Sapienza”, Roma Tre, Salerno, Torino Politecnico, Trieste, Vicenza (Università di Pa­dova).

Attivi anche corsi teledidattici a Ancona, Bari Politecnico, Napoli “Federico II’, Parma, Pisa, Taranto Ilva (Politecnico di Bari), Torino Po­litecnico.

Sbocchi professionali. Progettazione, sviluppo prodotti, installa­zione e collaudo di macchine, manutenzione, direzione e gestione di reparti e linee di produzione, attività di promozione, vendita ed assistenza tecnica.